Qual sono le proprietà benefiche del Ganoderma lucidum

Non è molto conosciuto dalle nostri parti e questo è un errore di tutte le popolazioni occidentali e soprattutto europee perché in realtà il ganoderma lucidum potrebbe rappresentare un ottimo coadiuvante per la salute e il benessere del nostro corpo. Vediamo quindi cos’è il ganoderma e che benefici potrebbe avere sul nostro organismo molto poco conosciuto nel nostro paese e probabilmente anche nel resto d’Europa, il Ganoderma lucidum sembra il nome di una sostanza particolare ma in realtà non è altro che una sorta di fungo le cui origini sono da ricercarsi nel profondo Oriente, infatti il ganoderma si trova principalmente in paesi come la Cina e il Giappone, e qui infatti è particolarmente noto per le sue numerose proprietà benefiche. Il ganoderma è un fungo che ama vivere all’interno del legno di quercia o di castagno e possiede qualità terapeutiche non indifferenti, tanto che in Oriente è additato come il fungo dell’immortalità.

Sebbene sia sostanzialmente un parassita come qualsiasi altro tipo di fungo, il ganoderma nasconde notevoli qualità officinali ed è considerato un vero e proprio rimedio naturale per combattere diversi tipi di patologie. A dimostrarlo sono stati recenti e numerosi studi scientifici condotti su questo particolare tipo di fungo che hanno confermato proprio come il ganoderma possa essere assunto per combattere problemi di salute svariati e come il suo scopo terapeutico principale sia di rinforzare le difese immunitarie del corpo umano. Infatti, tra le fondamentali caratteristiche terapeutiche del fungo rientrano qualità antiossidanti, antinfiammatorie, antibatteriche e antivirali, inoltre, poiché il ganoderma lucidum è ricco di un elemento simile all’idrocortisone, rappresenta un valido alleato nella lotta ai sintomi influenzali e infiammatori quali bronchiti, febbre e influenza, riuscendo ad alleviare e rallentare tutti quei segni tipici dell’età senile, come l’Alzheimer.

L’assunzione del fungo ganoderma riesce anche a prevenire la perdita di memoria, a ridurre i livelli di zucchero nel sangue e a favorire la circolazione attraverso la sua azione immunostimolante. Grazie alla sua azione antitrombotica, il ganoderma lucidum contrasta l’associazione delle piastrine, inoltre si è dimostrato un valido aiuto nella stimolazione del metabolismo del glucosio, nel rafforzamento delle difese immunitarie e nella riduzione dei sintomi causati da stress e fatica attraverso la sua funzione rinvigorente ed energizzante.

Un prezioso alleato per il nostro benessere

In Oriente il ganoderma lucidum viene sfruttato sotto forma di polvere durante la preparazione di infusi, tisane, decotti, liquori, mentre in Occidente è possibile assumerlo come integratore alimentare sotto forma di compresse da prendere ogni mattina a digiuno. Inutile sottolineare che si tratta di compresse che devono essere assunte con parsimonia e cognizione di causa, per questo non sarebbe male chiedere consiglio al proprio medico di base, sebbene la sicurezza del ganoderma lucidum sia stata più volte dimostrata. Il ganoderma infatti, si è sempre rivelato un prodotto da poter assumere in tutta sicurezza perché non è fonte di effetti collaterali e non è tossico, per cui è possibile prenderlo ogni giorno anche per un periodo di tempo relativamente più lungo. La sua assunzione, invece, è sconsigliata a tutti quei pazienti che sono allergici ai funghi.